Casa Sensa (Venezia) 2013

La casa si sviluppa su tre piani da circa 25 mq ciascuno. Dal pianoterra si accede ad una corte di 30 mq.
Per illuminare meglio gli ambienti al pianoterra e per stabilire un contatto visivo tra interni e corte, si è ricavata una finestra laddove c’era un fondato di camino praticamente cieco.
Per recuperare il piano terra risultava necessario realizzare una vasca antimarea. Questa necessità ha dato il pretesto per intervenire sulla struttura portante semplificandola (nei sostegni puntuali in muratura piena che diventano in acciaio come nella prima rampa di scale in lastre di pietra anni ’50 rette da muretti che diventa una scarpiera a cassetti in legno di ciliegio) e “aprendo” alla luce un piccolo ambiente che diventa così angolo cottura. Le pareti “svuotate” diventano divisori, armadi, nicchie o semplicemente fori comunicanti. 
Lungo i muri perimetrali corrono i muretti della vasca antimarea costituendo un’alta zoccolatura in cemento dell’ambiente pavimentato in terrazzo veneziano con legante cementizio e inerti chiari.
Al piano primo, la necessità di realizzare un vero bagno è diventata l’occasione per realizzare un armadio/libreria con porta integrata. 
All’ultimo piano si è preferito agli ambienti passanti un open space con capriate lignee a vista.


progetto: Silvia Fontana e Francesco Semerani
direzione lavori: Francesco Semerani
coordinatore sicurezza in progettazione e realizzazione: Riccardo Tommasi
strutture: Riccardo Tommasi

Cantiere:
ditta principale: Berto Costruzioni s.n.c.
falegnameria: Masca Arredamenti su misura
impianti elettrici ed idraulici: Esse Bi impianti
pavimentazioni in terrazzo veneziano: Vianello